Magistrati

Prima Sezione Civile - Materie di competenza:

La prima sezione civile integra ed esaurisce l'Area della famiglia e dei diritti della personalità.

Tratta l’intero diritto di famiglia (matrimonio, regime patrimoniale, filiazione, alimenti, separazione, divorzio ed effetti patrimoniali) e i diritti della personalità (interdizione, inabilitazione, tutele e curatele, risarcimento per diffamazione, persone giuridiche ed enti di fatto, diritto di asilo); sono inoltre assegnati alla prima civile le rettifiche di stato civile, le dichiarazioni di assenza e di morte presunta, la nomina di curatore allo scomparso, le autorizzazioni ex art. 87, 89, 98, 99 e 100 codice civile, le adozioni, le nomine di curatori speciali ai minori e agli incapaci, le autorizzazioni a vendere nell’interesse dei minori e interdetti, le autorizzazioni alla concessione di ipoteche nei casi di minori e di incapaci, i trasferimenti di tutele, i mutamenti di convenzioni matrimoniali, gli svincoli di beni dotali e dei fondi patrimoniali nonché gli interventi sull’indirizzo familiare ex art. 145 codice civile, le autorizzazioni al trapianto di rene, i trattamenti sanitari obbligatori, le convalide di fermi, i ricorsi contro i decreti di espulsione, i provvedimenti a rito collegiale in tema di legge sulla privacy e le cancellazioni dei dati inseriti nel CED del Ministero dell’Interno.
Nell’ambito della sezione, alcuni magistrati si occupano prevalentemente della materia tutelare secondo la precedente esperienza professionale; ma la distinzione - ormai soltanto funzionale - si va sempre più attenuando con la graduale omologazione.

CAUSE ORDINARIE 


Interdizione
Inabilitazione
Diritti della personalità (anche della persona giuridica) (es. identità personale, nome, immagine, onore e reputazione, riservatezza) 
Altri istituti relativi alla persona ed ai diritti della personalità
Separazione giudiziale 
Divorzio giudiziale
Controversie in tema di discriminazione anche quando è parte un soggetto pubblico (art. 28 D.lgs.150/2011) 
Filiazione (riconoscimento, disconoscimento, impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità, ecc.) 
Dichiarazione giudiziale di paternità/maternità (art 269 C.C.) 
Regime patrimoniale della famiglia ex art 159 e ss. C.C. (escluso lo scioglimento della comunione) 
Opposizioni a decreti ingiuntivi in materia di famiglia 
Matrimonio (promessa di matrimonio ex artt. 79-81 C.C.; opposizione al matrimonio ex art 102-104 C.C.; impugnazione del matrimonio ex artt. 117 ss. C.C., ecc.) 
Alimenti 
Mutamento di sesso 
Altri istituti di diritto di famiglia (es. regresso spese per mantenimento figli etc.) 
Querele di falso presentate presso le sezioni Lavoro 
Opposizione alla convalida del trattamento sanitario obbligatorio (art.5 L. 180/1978 e 21 D.lgs.150/2011) 
Revocatoria fondo patrimoniale e revocatorie nelle materie di competenza ex art. 2645 ter C.C.
Impugnazione provvedimenti Consiglio Ord. Giornalisti (art. 27 D.L. 150/2011)
 
PROCEDIMENTI SPECIALI SOMMARI 
 
Mantenimento figli (art. 316-bis C.C.) 
Assegno provvisorio per alimenti (art. 446 C.C.) 
Sequestro conservativo (ex art. 671 C.P.C.) 
Sequestro giudiziario (ex art. 670 C.P.C.) 
Sequestro liberatorio (ex art. 687 C.P.C.) 
Sequestro da norme speciali 
Provvedimenti d’urgenza (ex art. 700 C.P.C.) 
Altri procedimenti cautelari 
 
AFFARI DI VOLONTARIA GIURISDIZIONE O DA TRATTARSI IN CAMERA DI CONSIGLIO 
 
Separazioni consensuali 
Divorzi congiunti 
Modifica delle condizioni della separazione 
Modifica delle condizioni del divorzio 
Controversie relative alla responsabilità genitoriale (art. 709 ter C.P.C.) 
Attribuzione di quota di pensione e indennità di fine rapporto lavorativo Mantenimento e affidamento figli nati fuori dal matrimonio (337 bis e ss.) 
Ricorso in caso di contrasti tra i genitori (art. 316 C.C.) 
Adozione di maggiorenni 
Fondo patrimoniale (art. 167 e ss. C.C.) 
Matrimonio (pubblicazioni matrimoniali ex art. 93 e ss. C.C., nulla osta al matrimonio dello straniero, ecc.) 
Ordine di pagamento diretto ed altre misure ex art. 156 C.C. e art. 3, comma 2, L. 219/2012 Ordini di protezione contro gli abusi familiari (art. 342 bis e ss. C.C. e 736 bis C.P.C.) Dichiarazioni di assenza o morte presunta 
Autorizzazione del Tribunale ex art. 375 C.C. 
Stato civile (rettifica e formazione atti stato civile; impugnazioni del rifiuto dell’Ufficiale di stato civile, ecc.) 
Riconoscimento del figlio già riconosciuto dall’altro genitore (art. 250 C.C.) 
Affidamento del figlio e suo inserimento nella famiglia (art. 252 C.C.) 
Cognome del figlio nato fuori del matrimonio (art. 262 C.C.) 
Nomina curatore minore nelle azioni di competenza della sezione